Dario Bellezza, l’ultima intervista del poeta. Esclusivo.

DARIO BELLEZZA : CONFESSIONI DI UN POETA.

Dario Bellezza è poeta e romanziere. Ha esordito con il romanzo “Storia di Nino” nel 1970 dopo aver pubblicato racconti e poesie su riviste letterarie. Appartiene ad una generazione di autori che seppero fare propri moduli narrativi diversi da quelli della tradizione italiana. Non si può certo ignorare come gli scrittori della beat-generation americana, primo fra tutti Jack Kerouac [Lowell, 12 marzo 1922 – St. Petersburg, 21 ottobre 1969], (uno degli autori prediletti da Bellezza) abbiano segnato il suo percorso artistico soprattutto nella sua produzione narrativa.

Ritratto del poeta Dario Bellezza

Uno scatto inedito del poeta Dario Bellezza effettuato presso la sua ultima abitazione di Via Bertani (Roma – Trastevere) prelevato dall’archivio storico del Movimento Poeti d’Azione. Foto 1994 – Copyright www.poetidazione.it

Anche i maledetti francesi, Jean Genet [Parigi, 19 dicembre 1910 – Parigi, 15 aprile 1986], Arthur Rimbaud [Charleville, 20 ottobre 1854 – Marsiglia, 10 novembre 1891], Georges Bataille [Billom, 10 settembre 1897 – Parigi, 9 luglio 1962], (di questi ultimi due Bellezza ha anche curato delle traduzioni), hanno influenzato la sua formazione artistica. Basti pensare alla diversità vissuta con travaglio che emerge anche e come greve sedimentazione di vissuto e come specchio catalizzante ed esprimente i malesseri, le contraddizioni, le difficoltà di contatto reale fra gli uomini in un vivere che avverte sotto di se il vuoto, ma che nello stesso tempo non sa protendere, ed egoisticamente non vuole protendere il proprio braccio per afferrare la mano che occasionalmente, forse per distrazione, l’altro ci tende da un altro pozzo simile al nostro.

Siamo vittime di noi stessi, forse. [Read more…]

Pages: 1 2 3